PRIMULA D'ERBARIO

Punteggiano rive e sottoboschi luminosi. Raccontano primavere appena dischiuse e inverni non ancora dimentichi. Effimere immagini e ricordi fissati in erbario. La primula comune (Primula vulgaris subsp. vulgaris) cresce nei boschi di latifoglie in tutta l'Italia.

Fiorisce da febbraio a marzo, ma in inverni particolarmente miti alcune piante possono anticipare a gennaio oppure, alle quote più elevate, la fioritura avviene a primavera inoltrata.

La tavola rappresenta primule spontanee e un esemplare dell'erbario donato dalla famiglia di Alfonso Sella al Museo Regionale di Scienze.

Primula Vulgaris

L

a Primula vulgaris appartiene al genere (Primula) il quale comprende circa 500 specie. Anche la famiglia di appartenenza (Primulaceae) è ampia e comprende 12 generi (anche se alcuni studiosi arrivano a descriverne fino a 28), diffusi quasi esclusivamente nella zona temperata boreale.
Dato il grande numero di specie del genere Primula, questo viene suddiviso in trentasette sezioni. La specie di questa scheda appartiene alla sezione Vernales caratterizzata dall'avere foglie membranacee, rugose e gradualmente ristrette verso la base e con fiori sempre peduncolati[3].

  • Titolo opera : Primule d'erbario
  • Anno : 2008
  • Misure (cm) : 61 x 46