PETUNIE ANTICHE

Una delle piante più belle e particolari della primavera è la Petunia, famosa per la sua rigogliosa fioritura dai tanti colori vivaci.

Negli ultimi anni la Petunia ha conosciuto un notevole successo commerciale, soprattutto grazie agli ibridi a portamento ricadente che hanno invaso il mercato guadagnando una notevole fetta di mercato nell'ambito dei fiori da balcone. In Italia, e in molti altri paesi europei, l'ibrido più conosciuto è la Petunia Surfinia, varietà ricadente propagata a mezzo talea di cui esistono molte versioni anche a fiori doppi e mignon.

Vengono coltivate in giardino a portamento eretto, mentre sui terrazzi, in vaso profondo, sia le forme erette che ricadenti. É una pianta piuttosto semplice da coltivare e curare.

Quest'opera fa parte della collezione appositamente scelta per la pubblicazione del libro "Colori e Sapori dal Mondo" di Gianna Tunintti e Maria Teresa Della Beffa.

Petunia

L

e Petunie sono genere di pianta dicotiledoni appartenenti alla famiglia delle Solanacee, originarie dell'America Meridionale. Facili da coltivare, richiedono una buona esposizione al sole o mezzo-sole, con terreno sciolto e permeabile, abbastanza fertile, privo di ristagno idrico; dopo una copiosa fioritura è da prevedere una drastica potatura dei fusti alla base, per favorire il ricaccio di nuovi steli fioriferi. Attenzione che delle Petunie sono velenose tutte le parti della pianta.

  • Titolo opera : Petunie antiche
  • Anno : 2009
  • Misure (cm) : 36 x 51